Inaugurazione Share Festival 2012

ARVE Error: id and provider shortcodes attributes are mandatory for old shortcodes. It is recommended to switch to new shortcodes that need only url

Il programma di Share Festival è online.

Come ogni anno il nucleo della manifestazione ruota intorno a Share Prize, che presenta sei opere d’arte digitale legate al tema Open Your City.
In occasione dell’inaugurazione saranno presentati anche i due mostre screening che saranno visitabili per tutta la durata dell’esposizione. Qui le foto dell’inaugurazione.
All’interno della magnifica quadrisfera del Museo Regionale di Scienze Naturali Mirjam Struppek presenta la selezione di video “Mani che ballano“, dove le mani ci parlano, diventano i simboli danzanti di mani che attivamente creano, liberano o aiutano. Artisti, designer e illustratori ci raccontano storie che ruotano attorno all’immagine di questo potente strumento e al suo significato.

Nella sala screening sarà proiettata una selezione di video proveniente dal Japan Media Art Festival.
La mostra Share Prize e i due screening video saranno aperti al pubblico presso il Museo Regionale di Scienze Naturali dal 30 ottobre all’11 novembre, in orario 10-19, Via Giolitti 36.

Inoltre “Mani che Ballano” sarà visibile al RAT, via S.Massimo 7bis Torino.

Venerdì 2 novembre, per celebrare il centenario dalla nascita di John Cage (1912-1992), Jasmina Tesanovic ha presentato il film della performance musicale di Nada Kolundzija, pianista di Belgrado, ed ha anche eseguito  una performance liberamente ispirata da Cage con la partecipazione del pubblico di Share. Qui le foto della performance.

Dal 9 all’11 novembre inizia il programma di conferenze di Share Festival, dove si susseguiranno ospiti internazionali, che porteranno il loro contributo al tema Open Your City. Tra loro saranno presenti, Simone Arcagni, Lorenzo Benussi, Carlo Boccazzi, Martijn De Waal , Jaromil, Eric Kluitenberg, Davide Gomba, Simona Lodi, Marco Mancuso, Alan Shapiro, Bruce Sterling, Fabrizio Valpreda.

SEGUI LE CONFERENZE IN STREAMING

Share Prize 2012 – I FINALISTI

Share Festival è alle porte!

Open Your City è il tema centrale di Share Festival 2012: il titolo contiene le tre parole chiave, semplici e immediate su cui si svilupperà l’intero programma di quest’anno. In particolare queste parole saranno la traccia tematica che guiderà la mostra Share Prize.

Open sta per apertura nel significato di: non finito, sperimentale, collaborativo, senza confini, trasparente.

Your è il coinvolgimento diretto di un soggetto che possiede, gode e fruisce, occupa e padroneggia qualcosa a cui è associato in modo stretto. Identifica la persona che è protagonista nel processo di trasformazione in atto: agisce, interviene, mette le mani, progetta, collabora, trasforma, aggrega, agisce in modo comunitario.

City è il dove, il luogo dell’azione, è il bene comune, è lo scenario del cambiamento in atto. Uno spazio urbano in piena trasformazione sociale e tecnologica, fatta per strada, nelle vie, nelle piazze, nei parchi e nei luoghi della vita di tutti i giorni.

Partecipando con grande entusiamo al bando più di 200 artisti si sono iscritti a Share Prize 2012.
La giuria composta da Simona Lodi, Mirjam Struppek, Bruce Sterling e Carlo Ratti, ha selezionato le 6 opere finaliste che verranno presentate dal 30 ottobre all’11 novembre 2012 nel Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino:

Jonathan Baldwin , Tidepools, 2011

Julian Koschwitz, On Journalism #2 Typewriter, 2012

Mariano Leotta, SYN, 2011

Mark Shepard, The Sentient City Survival Kit, 2010

Stanza, Capacities Life In The Emergent City, 2009

VR/Urban, SMSlingshot, 2009

Non mancare di seguire i nostri aggiornamenti sul programma di Share Festival sulla nostra pagina Facebook e su Twitter.

Partecipa a NEXT STEP

NEXT STEP – Festival di videomapping, workshop, concorso su app/
/*Next Step*/ **short festival promosso da */Milano in digitale/* ed evento che si svolgerà nell’ambito di***IF – Immagina il Futuro***  /5-11 novembre 2012- Milano/*

Videomapping – call for partecipation
/Next Step/ è un appuntamento dedicato all’esplorazione di alcune forme innovative d’arte multimediale, con particolare attenzione alla tecnica del videomapping 3D (audio/visual). Durante i giorni del festival, nella sezione */live tinkering/* , sarà a disposizione degli artisti uno spazio attrezzato per la proiezione di video mapping realizzati per l’architettura di uno dei lati del Chiostro dei Glicini – Società Umanitaria (Via San Barnaba, 48 Milano). I milgliori video che parteciperanno alla call saranno proiettati anche nel corso della serata/evento dell’8 novembre, in concomitanza all’apertura della mostra dei vincitori del concorso /Milano in digitale V/ e faranno parte del catalogo di Next Step

*/vai alla call for partecipation/*

*/scopri il live tinkering/*

Crei app? partecipa al concorso!
Il concorso /Milano in digitale/ per la sua quinta edizione è dedicato ad una specifica tecnologia multimediale, quella delle applicazioni per smartphone e tablet pc (sistemi operativi Android e iOS), da esplorare dal punto di vista di artisti e creativi.
Per il 2012 il concorso *offre agli artisti selezionati la possibilità di esporre il proprio progetto* *all’interno di /Next Step/* nella mostra che inaugura l’8 ottobre nel contesto della serata/evento di apertura al pubblico del festival e di pubblicarlo nel catalogo in formato ebook dell’iniziativa Next Step.

*_/Vai al bando di concorso/_*

BIG DIVE: L’opportunità dei BIG DATA

Il Consorzio TOP-IX organizza nel mese di ottobre, l’evento formativo “BIG DIVE”: nell’arco di 4 settimane si formeranno developer, data scientist e visualization designer. Figure professionali sempre più richieste dal mercato.

Il “Web of Data” sta crescendo a ritmi vertiginosi e ha preso il via una nuova corsa all’oro, alla ricerca di un alto livello di conoscenze tecniche per operare in maniera concreta in questo nuovo settore.
Grandi compagnie, PMI e startups hanno capito l’alto valore che può essere estratto dai BIG DATA e stanno investendo tempo, energie e molte risorse per formare una nuova classe di professionisti pronti a essere coinvolti nel processo produttivo.
Le tre aree chiave in cui operare sono Development, Visualization e Data Science. Competenze che difficilmente si ritrovano in un’unica figura professionale. BIG DIVE si propone di colmare questo “gap”.
BIG DIVE si propone infatti di sostenere la crescita di una nuova generazione di sviluppatori, attraverso tre percorsi di studio interdisciplinari, che coinvolgeranno 20 candidati. Ai partecipanti saranno fornite competenze nei tre settori, per formare figure trasversali, capaci di analizzare e usare i BIG DATA con una visione complessiva.

Il percorso di formazione prevede incontri con big internazionali, ma soprattutto la possibilità di lavorare su data set reali, concreti e stimolanti, per fornire soluzioni a quelle realtà che avranno messo a disposizione i propri pacchetti di dati.

TOP-IX e i BIG DATA
Il Consorzio TOP-IX ha focalizzato la propria attenzione sui Big DATA a partire dalla Conferenza Annuale del 2011, “Big Data in a Living Web”. Occupandosi di infrastrutture per la Rete, il Consorzio ha deciso di puntare l’attenzione sul ruolo sempre più dominante dei “dati”, la nuova, vera fonte di ricchezza del web. Diamanti grezzi che bisogna saper raccogliere, archiviare adeguatamente e leggere in maniera integrata.

Info: www.bigdive.eu

BIG DIVE ORGANIZERS:
TOP-IX (TOrino Piemonte Internet eXchange): è un consorzio senza fini di lucro costituito nel 2002 con lo scopo di creare e gestire un NAP (Neutral Access Point altrimenti denominato Internet Exchange – IX) per lo scambio del traffico Internet nell’area del Nord Ovest. Gli obiettivi di TOP-IX sono legati ad uno sviluppo della produttività del territorio piemontese e di tutto il Nord Ovest attraverso l’uso dell’ICT come chiave per l’aumento dell’efficienza dei processi e la nascita di nuova imprenditoria nel settore. Il Development Program (DP) del Consorzio TOP-IX è stato avviato nel 2006 per promuovere e sviluppare progetti d’innovazione e per divulgare l’uso di Internet e della banda larga. I Realize è una serie di eventi sviluppati da TOP-IX a partire dal 2009, per contribuire alla diffusione dell’Internet culture.

Axant.it: fondata agli inizi del 2007 dai ricercatori di talent del Politecnico di Torino e altri professionisti con grande esperienza nel campo dell’innovazione e dell’hi-tech, Axant unisce esperienze legate al free software e all’ambiente accademico, con realtà aziendali. Axant segue metodologie affinate nel corso degli anni svolgere compiti estremamente precisi entro tempistiche stabilite, da qui il nostro motto “Just in Time”.

ISI Foundation: L’ISI Foundation, Institute for Scientific Interchange, venne istituita nel 1983 dalla Regione Piemonte. Il suo scopo principale è la promozione della ricerca scientifica, nell’ambito della cooperazione internazionale, promuovendo la creazione di gruppi di ricerca e di laboratori innovativi e interdisciplinari, con focus speciali sulla scienza dei sistemi complessi.

ToDo: è uno studio di design di nuova generazione, fondato nel 2007. Sviluppiamo consulenze e strategie digitali di successo con un mix unico di creatività, interazione e tecnologia, senza mai dimenticare le componenti di dialogo, scambio e partecipazione. Il risultato è un flusso costante di innovazione e di esperienze che interrogano e ridefiniscono la relazione tra tecnologia, prodotti e servizi.

Promozione del 25% per chi richiede il codice promozionale a Piemonte Share.

D’ARS MAGAZINE approda online!

E’ online il nuovo sito di D’ARS www.darsmagazine.it

Ecco il concept alla base di questa operazione, come dalla sezione about:

D’ARS MAGAZINE è l’anima web della storica rivista D’ARS, un portale in grado di estendere lo sguardo sulla cultura contemporanea con l’attenzione che da sempre contraddistingue il primo magazine d’arte italiano. Una guida a mostre, eventi, luoghi e artisti per vivere il lato migliore di Milano – e non solo – e del suo fermento artistico!

D’ARS MAGAZINE può essere esplorato seguendo nella HOME PAGE le notizie più in evidenza o scegliendo la rotta delle quattro categorie che racchiudono gli articoli in WHAT – WHEN – WHERE – WHO. L’idea infatti è quella di suddividere le notizie in modo nuovo e fresco, senza cadere nella sterile catalogazione di generi e tipologie artistiche e culturali. I luoghi, le persone, gli appuntamenti e i fenomeni messi a fuoco saranno il motore della web-astronave sulla quale solcare gli universi della contemporaneità, senza barriere e pregiudizi. Ecco perché potrete trovare tra le nostre pagine anche segnalazioni di libri, musicisti, tecniche sceniche, happening, guru… e scovare luoghi in cui vale la pena di trascorrere del tempo.

La storia delle arti e delle culture contemporanee racchiude nel suo svolgersi denunce e avvertimenti, analisi del presente e previsioni del futuro.  D’Ars ha sempre cercato di non esserne la distaccata vetrina, ma di stare dentro il processo, dentro la contemporaneità con uno sguardo al futuro, privo di pregiudizi e visioni manichee. Andando sempre oltre le categorie di pensiero, superando i paletti ideologici tipici dei cosiddetti “intellettuali regressivi”, dando uno sguardo a 360 gradi nel mondo della cultura contemporanea, spaziando tra i vari linguaggi in un ideale filo rosso che lega la speculazione filosofica alla letteratura, le arti del teatro e quelle del cinema, la fotografia, l’architettura, la poesia e la scrittura, tutto in un unicum che fa la riflessione sull’oggi.
Da questi nuclei si generano i nostri rizomi, il work in progress per essere sempre sinergici e simultanei.

MELTINGPOT– cantiere creativo per la new media art

Invito alla serata di presentazione del catalogo:
MELTINGPOT– cantiere creativo per la new media art
GIOVEDÌ 28 GIUGNO 2012 – ORE 18:00
aperitivo/festa/musica/ricchi premi&cotillons!

Dove: Studio D’Ars, Via Sant’Agnese 12/8 Milano

A seguire presentazione del nuovo sito della rivista D’ARS www.darsmagazine.it
Il 2011 ha visto lo Studio D’Ars di Milano impegnato nella realizzazione del progetto MELTINGPOT – cantiere creativo per la new media art, volto a valorizzare la creatività giovanile nell’ambito dell’arte contemporanea legata alle nuove tecnologie.
Il progetto, realizzato nell’ambito delle iniziative della piattaforma Milano in digitale, ha messo a disposizione di giovani creativi un luogo di scambio, formazione, sperimentazione e produzione di opere multimediali.

Il catalogo MELTINGPOT – Cantiere creativo per la new media art, edito da D’ARS a cura di Martina Coletti, Viola Lilith Russi, racconta l’intero anno dell’esperienza MELTINGPOT raccogliendo gli interventi di tutti i suoi protagonisti, i blog tenuti dagli artisti dei cantieri, oltre agli interventi teorici dei tutor e dei relatori delle conferenze.

Testi di: Pier Luigi Capucci, Antonio Caronia, Anna Maria Monteverdi, Augusto Pirovano, Stefano Scarani, Cristina Trivellin
Blog degli artisti: Matilde De Feo, Tommaso Megale, R.A.M. – Francesco Fonassi, Michele Marelli, Daniel Pasotti, Giorgio Presti, Riccardo Rauseo e Corrado Saija. Gruppo Asterisco – Alessandra Canale, Alexandre Cayuela Castilla, Elena Radice, Elisabetta Persano, Enrico Boccioletti, Giulia Palomba, Livia Mariani. Virgina Carlocchia, Cora Bellotto, Laura Malinverni.

Dig@ran, Festival Europeo di Arte Digitale

Dig @ Ran, festival inedito di arte digitale, si svolgerà nella Valle di Aran da Venerdì 29 Giugno a Domenica 8 Luglio.

 

Durante 10 giorni, piattaforme interattive come feste, danze e installazioni digitali invadono la Val d’Aran.
Andate a scoprire queste arti di lavoro inediti e innovativi di questa estate nella Valle di Aran!

www.digaran.org

No Acta Day

Sabato 9 giugno tra le 18.00 e le 21.00, presso l’Imbarchino del Valentino, Viale Cagni 37 Torino, nell’ambito della mobilitazione europea, No Acta Day, si terrà un happening per discutere e informare sull’ACTA, l’Anti-Counterfeiting Trade Agreement: un accordo, tra stati gradito alle multinazionali (in questi giorni in discussione presso il Parlamento Europeo) che, con il pretesto di contrastare la contraffazione e far rispettare il diritto d’autore, finirebbe con il limitare la libera circolazione della conoscenza e la libertà di espressione degli individui in particolare sulla rete.

http://noacta.it