Menu

Simposio su New Media Art a Milano

Simposio di riflessioni, argomenti e temi sulle ricerche e pratiche del Media Design e delle New media Art.

Mercoledì, 4 marzo 2009 – Forma, Centro Internazionale di Fotografia, Sala delle Capriate, Piazza Tito Lucrezio Caro 1. Milano, dalle ore 9.00 am alle 18.00 pm.

simposio_milano

// Dagli Oggetti Narrativi Non Identificati agli Audiovisivi Non identificati //

Nelle lettere italiane sta accadendo qualcosa. Il convergere in un’unica – ancorché vasta – nebulosa narrativa di parecchi scrittori …. In genere scrivono romanzi, ma non disdegnano puntate nella saggistica e in altri reami, e a volte producono “oggetti narrativi non-identificati”. Diversi loro libri sono divenuti best-seller à diverse, ma sono una generazione letteraria: condividono segmenti di poetiche, brandelli di mappe mentali e un desiderio feroce che ogni volta li riporta agli archivi, o per strada, o dove archivi e strada coincidone/o long-seller in Italia e altri paesi. Non formano una generazione in senso anagrafico, perché hanno età diverse, ma sono una generazione letteraria: condividono segmenti di poetiche, brandelli di mappe mentali e un desiderio feroce che ogni volta li riporta agli archivi, o per strada, o dove archivi e strada coincidono.
.
(Da http://www.wumingfoundation.com/italiano/WM1_saggio_sul_new_italian_epic.pdf)

// Teoria e Laboratorio – La miglior dimostrazione è l’esperienza //
Il media design come disciplina di ricerca mostra i limiti delle idee e delle riflessioni che riguardano cose che non possono essere oggetto di esperienza; in questo senso la teoria assume una funzione normativa, indirizza a uno scopo, in vista del quale le linee direttive di tutte le regole convergono. E’ la causa. Mentre la pratica delle New Media art (sia audiovisivo, documentario, media art, video art, interactive art, net art) si pone come catalizzatore e rende possibile il manifestarsi dell’effetto del pensiero.