Menu

Gita in realtà aumentata da Eataly

A complemento della retrospettiva su Squatting Supermarkets, ecco finalmente online l’intervista realizzata con Eataly presso nello store di Torino.

Al termine della nostra gita in realtà aumentata attraverso i prodotti di Eataly, Dino Borri ha infattigentilemnte risposto alle nostre brevi ma concise domande, dandoci la possibilitò di aprire un confronto su temi quali l’interazione con il pubblico, la possibilità di ibridare arte e strategie commerciali, l’uso di tecnologie digitali e il design dell’interazione.

Ma è forse il finale a riservare una sorpresa. A Dino Borri abbiamo infatti rivolto una domanda già posta al pubblico di Share Festival ’09: “Che differenza c’è fra Eataly e una galleria d’arte”. Onestamente la risposta di Borri ci lascia più che soddisfatti: “Nessuna. Eataly è forse meglio di una galleria d’arte perchè le nostre opere sono accessibili a tutti…”.

La retrospettiva su Squatting supermarkets si conclude con un altro video: Shopdropping…

Con questo un ringraziamento a Francesco Farinetti per averci consentito di realizzare la performance e a Simona Milvo, per averne seguito passo passo tutte le fasi di questa operazione.

Credits

special project:
Piemonte Share Festival 2009 Market Forces
http://www.toshare.it

Green Award 2009 , Environment Park
http://www.envipark.it

music by:
xDxD.vs.xDxD
puzzling evidence

our thanks go to

Eataly and their wonderful staff

Simona Milvo
Dino Borri

and to

Francesco Farinetti
for allowing FakePress to perform
this innovative experiment