Menu

OMM all’Auditorium Carlo Felice di Genova

omm

Orchestra Meccanica Marinetti suona Naghammadi
Genova, Auditorium del Carlo Felice, 21 maggio ore 19:00

L’Orchestra Meccanica Marinetti suona Naghammadi, un’opera technognostica tratta da testi gnostici del III secolo dopo Cristo, sfuggiti alle persecuzioni contro le eresie e ritrovati tra le sabbie egiziane nell’anno atomico del 1945.

La gnosi dunque, come forza che ha guidato e guida lo sviluppo della scienza e della tecnologia, anche oltre la volontà degli uomini.

L’antico testo viene quindi mostrato come un flusso di dati sugli schermi giganti, cantato da incorporei cori digitali, ritmato dall?acciao dei robot e modulato dal corpo del performer.

Data flow come preghiere per albe future?

L’Orchestra è costituita da due robot percussionisti che suonano “dal vivo” su bidoni d’acciaio sotto la guida di un performer. Il movimento e il lavoro delle fabbriche, che hanno letteralmente costruito la città di Torino, si mostrano attraverso i linguaggi digitali interattivi della contemporaneità. L’Orchestra, che rende anche un omaggio al poeta futurista Filippo Tommaso Marinetti, lega idealmente il passato industriale della città di Torino alla trasformazione in atto verso una città della conoscenza. Due robot percussionisti. Due bidoni d’acciaio. Un performer umano. La meccatronica e la musica. La ripetitività della produzione industriale che diventa gesto musicale. Un progetto che dal passato delle avanguardie italiane ritorna in tutta la sua contemporaneità per suggellare un nuovo rapporto tra l’uomo e la macchina. Orchestra Meccanica Marinetti è un progetto nato da Angelo Comino aka Motor, che implementa le luminose ispirazioni irrealizzabili all’epoca di Marinetti.

L’associazione culturale The Sharing, con la direzione artistica di Simona Lodi e Chiara Garibaldi, si occupa dal 2003 di creazione e promozione di arte e cultura digitale e raccoglie, sotto il nome di Piemonte Share , attività dedicate alla cultura digitale, alla ricerca e all’innovazione, legate ai media elettronici e ai new media. Piemonte Share che a sua volta negli anni ha potuto contare sul costante contributo della Camera di commercio di Torino, è un’occasione strategica per creare momenti di scambio, di esperienza e di apertura fra pubblico, artisti, esperti, ricercatori e appassionati.

ACTION SHARING – produzioni multimediali è uno dei momenti topici inseriti all’interno del programma di Piemonte Share. Action Sharing è un metaprogetto. Un programma condiviso dal territorio torinese che getta un ponte tra arte e impresa creando una piattaforma multidisciplinare e interdisciplinare dove artisti e ingegneri, ma anche scienziati, economisti, operatori sociali e insegnanti, si incontrano sul terreno comune della tecnologia, spinti gli uni dalla creatività, gli altri dall’innovazione.

La Camera di commercio di Torino ha adottato la proposta di Piemonte Share per alimentare una nuova visione della cultura, dove l’arte, non confinata in musei e gallerie, si apre alla società imprenditoriale e diventa motore per l’economia del territorio, chiamando a raccolta le risorse del design, dell’innovazione tecnologica, della creatività anche sono già presenti nelle nostre aziende eccellenti e che ogni giorno le rendono più competitive.

Il progetto è stato realizzato grazie al Laboratorio Interdisciplinare di Meccatronica del Politecnico di Torino, Associazione Robotica Piemonte, Prima Electronics, Actua, Erxa, Virtual Reality & Multi Media Park, Visualeyes.

http://www.toshare.it/OMM