Menu

Smart Mistakes inizia tra meno di un mese!

mistakes

Cari amici di Share Festival in meno di un mese inizia la 6° edizione dal titolo Smart Mistakes.

Dal 2 al 7 Novembre 2010 al Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino ci saranno conferenze, performance, screening, la mostra Share Prize con i sei finalisti, la mostra dedicata al tema di quest’anno e il progetto speciale Reality Is Out There di Les Liens Invisibles.

I direttori artistici Simona Lodi e Chiara Garibaldi insieme al team di curatori dedicano la 6° edizione di Piemonte Share Festival alla portata artistica e culturale dell’errore e della scoperta inaspettata. Il titolo Smart Mistakes è l’ossimoro che introduce un’analisi della storia dell’errore e dei momenti di rottura che l’errore come scoperta imprevista ha portato nella storia dell’umanità.

In quest0 anno la figura del guest curator del Piemonte Share Festival cambia rispetto agli anni passati e triplica, come si triplica l’analisi della portata artistica e culturale dell’errore, dagli errori tecnologici e mediatici che riguarda il rapporto uomo-macchina, disfunzionalità, errori di trasmissione, agli errori biologici, cioè mutazioni, biodiversità, arte vivente, fino all’errore come scoperta inaspettata quindi serendipity, scoperte occasionali, incidenti, varianti impreviste.

Per ogni cluster uno speaker principale terrà una lectio magistralis sulle declinazioni dell’errore nella creatività. Gli errori tecnologici e mediatici saranno affidati al californiano Kim Cascone, musicista e teorico dell’estetica del fallimento, mentre l’artista e performer austrialiano Stelarc si occuperà insieme al curatore e direttore artistico della Galleria Kapelica di Ljubiana Jurij Krpan degli errori biologici. Al celebre scrittore Bruce Sterling è affidata l’analisi delle scoperte inaspettate.

Hanno confermato la loro presenza fin ora Nicolas Nova, Tatiana Bazzichelli, Geoff Cox, Cristophe Bruno, Mario Calabresi, Anna Masera, David Orban, Max Casacci, Wu-Ming 1, Edoardo Boncinelli, Caden Mason, Antonio Caronia, Siegfried Zielinski, Marco Aime, Alex Giordano.

Con la 6° edizione Share Festival cambia la propria visione culturale per incorporare la progressiva pervasività del digitale nel mainstream sociale, ma senza perdere l’approccio critico alla tecnologia. Agli esordi di questa avventura culturale e artistica le arti digitali venivano considerate arti sperimentali, non integrate nel sistema commerciale del mondo dell’arte. Attualmente la media art è un linguaggio artistico importante, accettato e sta guadagnando un pubblico sempre più vasto: se fino a poco tempo fa si iniziava a prendere in considerazione l’arte digitale, oggi si parla di arte nell’era digitale.

Nell’ambito degli eventi di Your Time, Torino 2010 European Youth Capital Share Festival condivide con ClubToClub e Musica90 il progetto Youth Museum, che dal 15 ottobre al 7 novembre sarà la cornice degli eventi nei bellissimi spazi del Museo Regionale di Scienze Naturali.

Prestissimo più info sugli appuntamenti Warm-Up e il programma definitivo! State collegati.