Menu

Vincitore Share Prize

winner

L’inaugurazione della 6° edizione del Piemonte Share Festival è stata accompagnata dall’annuncio del vincitore dello Share Prize 2010 e dall’assegnazione della menzione d’onore. Il premio ha come obiettivo scoprire, promuovere e sostenere le arti digitali a cui quest’anno hanno partecipato circa 270 artisti con altrettanti progetti provenienti da 20 paesi.

Una giuria internazionale composta da Jurij Krpan (Lubiana), Andy Cameron (Londra), Fulvio Gianaria (Torino) e Bruce Sterling (Austin / Torino) ha valutato i lavori degli artisti che hanno partecipato.

Tra i 6 finalisti (Kuai Auson, Perry Bard, Sonia Cillari, Ernesto Klar, Knowbotic Research e Teatrino Elettrico) la giuria ha decretato Ernesto Klar vincitore di Share Prize. La sua installazione audiovisiva interattiva Luci Relazionali utilizza luce, suono, foschia e un sistema di software personalizzato per creare una trasformazione fluida, graduale, uno spazio luce tridimensionale in cui gli spettatori prendono parte attivamente, manipolandolo con la loro presenza e i lori movimenti.

La menzione d’onore è andata a Kuai Auson con l’opera Oh!M1gas, basata sull’attività di una colonia di formiche sottoposta a sorveglianza video e audio. Le formiche diventano DJ creando uno spazio fono-reattivo che rivela la connessione tra scratching, come espressione estetica creata dalla cultura umana, e i “richiami” prodotti dalle formiche come meccanismo comunicativo.

La giuria nella persona di Bruce Sterling ha motivato la scelta con queste parole:

Il vincitore dello Share Prize 2010 è Ernesto Klar per la sua installazione Luci Relazionali. In questo lavoro un grande complesso algoritmico è nascosto dietro un’ interfaccia semplice ed elegante. E’ davvero  un bellissimo lavoro di livello mondiale quest’opera d’arte interattiva – congratulazioni Ernesto.

La nostra menzione d’onore va a Kuai Auson per la sua installazione Oh!M1gas (si pronuncia hormigas). In quest’opera unica e ingegnosa da Colonia, le formiche, i social networkers per eccellenza diventano dei musicisti techno. Un disegno industriale intelligente fa da supporto alle formiche musicali le quali sono state in tour in diversi paesi e adesso performano anche in Italia – auguri per la carriera Kuai.