Menu

OPEN YOUR CITY – Ringraziamenti

Cari amici di Share Festival,

Grazie per essere stati tantissimi anche quest’anno. Più di 11.000 persone hanno partecipato agli eventi.
Share Festival si conferma come un evento unico in Italia e continua a espandere il proprio pubblico sempre più attratto dall’arte in epoca digitale.
L’8°edizione di Share Festival – OPEN YOUR CITY – ha sorpreso e affascinato il pubblico ospitando 20 artisti, 25 conferenzieri, 2 mostre, 1 progetto speciale, 3 performance, 25 appuntamenti in 12 giorni consecutivi di manifestazione.
Grazie anche alla collaborazione con Paratissima e l’Ordine degli Architetti, oltre che con lo stesso Museo, abbiamo compreso la forza e dimostrato il valore del progettare in rete con tante persone che si sono ritrovate a condividere un momento unico a Torino.
Gli artisti con le loro opere hanno raccontato le storie possibili per intraprendere questo percorso. I conferenzieri hanno portato punti di vista da diverse angolazioni che hanno si sono rivolti sulla fondamentale necessità di affidare alla persone e alla cultura un ruolo cardine nella trasformazione innovativa della società, delle comunità, dei territori che abitiamo.
Parole chiave come beni comuni, conoscenza, tactical media, newmedia art, interaction design, mobilità, connettività, green economy, sensibilità, interfacce, responsabilità, open city, ubiquità, comunità, data flow, cittadinanza, sostenibilità, urban screen, sono stati gli argomenti emersi e dibattuti nelle conferenze da ospiti internazionali.
Tutti ne sono stati ispirati: gli ospiti, gli artisti e conferenzieri e il pubblico. E’ partito ufficialmente il progetto di realizzare il Manifesto Smart City, che nel corso dei dibattiti dello Share Festival ha già trasformato il proprio nome in Manifesto Open City.
Il Manifesto Open City vuole far emergere criticamente le dinamiche che si creano dall’interconnessione di pratiche sociali, architettura locale e tecnologie aperte e dalle pratiche artistiche contemporanee. Il Manifesto OC vuole mostrare quanto la crescente importanza delle tecnologie dell’informazione situate in una città debba essere focalizzata su una valorizzazione non solo del capitale produttivo ma soprattutto sociale e ambientale.
E’ questa la città che vogliamo,immaginiamo desideriamo?
Ci auguriamo che ne siate stati ispirati anche VOI!
Questo è anche il momento di ringraziare gli ospiti e gli artisti, ma soprattutto sentire da loro e da voi amici di Share Festival che cosa vi ha ispirato di più di questa edizione postando sul sito di Share Festival i vostri commenti.
Il ruolo di leadership contenutistica e di avanguardia delle prospettive del Piemonte Share Festival è stato anche rilevato dall’attenzione da parte della stampa locale e nazionale, che ha presentato e seguito la manifestazione con parole sempre lusinghiere e spazi importanti.

Vi invitiamo quindi a scaricare il catalogo di OPEN YOUR CITY in formato pdf.

Le immagini su Flickr qui www.flickr.com/photos/sharefestival

La pagina di Facebook qui: www.facebook.com/PiemonteShareFestival

Gli aggiornamenti Twitter qui: twitter.com/ShareFestival o seguendo #share2012

I video qui: www.youtube.com/SHAREFESTIVAL