Menu

Orchestra Meccanica Marinetti plays Nag Hammadi

Share Festival – Market Forces

Dal 3 al 5 Novembre,  Museo di Scienze Naturali, via Giolitti 36 – ore 18.00

foto_omm

L’Orchestra Meccanica Marinetti, di Angelo Comino aka Motor è costituita da due robot percussionisti che suonano “dal vivo” su bidoni d’acciaio sotto la guida di un performer. Il movimento e il lavoro delle fabbriche, che hanno letteralmente costruito la città di Torino, si mostrano attraverso i linguaggi digitali interattivi della contemporaneità.

L’Orchestra, che rende anche un omaggio al poeta futurista Filippo Tommaso Marinetti, lega idealmente il passato industriale della città di Torino, alla trasformazione in atto verso una città della conoscenza. Due robot percussionisti. Due bidoni d’acciaio. Un performer umano. La meccatronica e la musica. La ripetitività della produzione industriale che diventa gesto musicale. Un progetto che dal passato delle avanguardie italiane ritorna in tutta la sua contemporaneità per suggellare un nuovo rapporto tra l’uomo e la macchina. Il sottotesto, muovendosi lungo le linee del Nag Hammadi, testo gnostico del terzo secolo dopo Cristo, attraversa poi le mitologie contemporanee, attraverso brani tratti da Ballard e Burroughs, sul tema della relazione e della fusione fra umano e macchinico.

L’Orchestra Meccanica Marinetti è il progetto selezionato dalla Camera di commercio di Torino e da Piemonte Share come pilota dell’operazione Action Sharing.

Action Sharing – produzioni multimediali è uno dei momenti topici inseriti all’interno del programma di Piemonte Share. Action Sharing è un metaprogetto. Un programma “condiviso” dal territorio torinese che getta un ponte tra arte e impresa creando una piattaforma multidisciplinare e interdisciplinare dove artisti e ingegneri, ma anche scienziati, economisti, operatori sociali e insegnanti, si incontrano sul terreno comune della tecnologia, spinti gli uni dalla creatività, gli altri dall’innovazione.

Il progetto è stato realizzato grazie al Laboratorio Interdisciplinare di Meccatronica del Politecnico di Torino, Associazione Robotica Piemonte, Prima Electronics, Actua, Erxa, Virtual Reality & Multi Media Park, Visualeyes.

I linguaggi interattivi di OMM suonano il movimento, il lavoro e le macchine dell’industria di Torino.