Menu

Lia | Miguel Carvalhais


Lia, artista austriaca – una delle prime pioniere della software e Net Art – realizza lavori sonori, istallazioni e arte digitale dal 1995. I suoi lavori su Internet sono una combinazione tra svariate tradizione pittoriche e figurative con l’estetica di immagini digitali e algoritmi. Le caratteristiche di queste opere sono la natura minimalista e una certa affinità con l’arte concettuale. I suoi lavori sono stati esposti in svariati spazi, come il Lentos Kunstmuseum a Linz, alla Biennale di Firenze del 2007, e al MAXXI di Roma.


Miguel Carvalhais(1974) è un designer e musicista. Vive e lavora a Porto, in Portogallo, dove insegna presso il Dipartimento di Design dell’Università di Porto. Dal 2000 collabora al progetto @C, unendo le forze con Lia in molte delle loro attività. Nel 2003 è stato uno dei fondatori del marchio Crónica media, che da allora è in esecuzione.

lia

Lia | Miguel Carvalhais , LMLB03 director, 2003, ScreenShot ((courtesy of the artists)

Questo lavoro puramente glitch vede collaborare due artisti, esponenti di punta della softwareart, che lavorano producendo opere auto-generative. Il software non è usato come un mero strumento, ma è applicato come un linguaggio artistico, così come il rettangolo nelle opere di Kazimir Malevi? non è più una figura di geometria piana, ma un’opera astratta. In questo lavoro il glitch, cioè un malfunzionamento improvviso e inusuale, è un’estetizzazione di errori digitali, creati specificatamente dagli artisti per ottenerne una manifestazione visiva e creare un elemento imprevedibile. Con l’arte glitch gli artisti attuano un processo di appropriazione dell’errore, che consente di esplorare in senso artistico le qualità intrinseche del software.