Menu

SHARE FESTIVAL 2017 ANNUNCIA LA SUA STELLARE GIURIA E SHARE ‘ARTMAKER’

Piemonte Share Festival, la mostra italiana di elettronica, di arte digitale e di nuovi media
annuncia la riunione della giuria e due simposi il 30 e 31 Marzo 2017.

I nostri cinque giurati sono:
MASSIMO BANZI, uno dei fondatori di Arduino e maestro dell’elettronica open-source;
SHELDON BROWN, Direttore dell ‘Arthur C. Clarke Center for Human Imagination’ all’University of California San Diego;
ANGELO ‘MOTOR’ COMINO, un veterano dell’arte tecnologica;
JASMINA TESANOVIC, attivista e ideatrice dell’ ‘Internet of Women Things’;
BRUCE STERLING, Direttore artistico di Share 2017.

La nostra società elettronica ha tante virtù, ma l’opacità’, l’inganno e l’oscurantismo sono tra i suoi vizi. Per l’edizione del 2017 Share festival alza la lampada di Diogene in cerca di opere artistiche e tecniche che siano oneste.

Come fa un’opera d’arte ad essere tecnicamente un successo ma nello stesso tempo lucida, chiara ed affidabile? Come fanno le opere artistiche a togliersi con grazia la mistificazione degli allori, dei fumi, degli specchi e fare di se stesse l’arte della trasparenza? Come fa l’arte tecnologica a trattare il pubblico con giustizia, equità e rispetto per la loro intelligenza coltivata? Chi ha il coraggio emotivo di privilegiare una confessione sincera del cuore rispetto alla dominazione dell’artigianato digitale?

Vi invitiamo sinceramente a inviare i vostri lavori sul tema di quest’anno ‘Sincerity’. La nostra stellare giuria formata da esperti internazionali sta cercando opere d’arte con le virtù di lucidità, onestà e chiarezza. Il tema del 2017 chiede delle verità che sono ovvie e delle emozioni che vengano dal cuore, e diffida da tutta la demagogia, la furbizia e l’inganno.

Dopo aver adempito i loro compiti di giurati, Massimo Banzi, Sheldon Brown e Bruce Sterling si riuniranno in una conferenza pubblica al ToolBox Coworking a Torino, per una discussione sulla stato corrente dell’arte elettronica. Dati i partecipanti, il pubblico può aspettarsi una discussione intensa e colta sul tema del costruire qualsiasi cosa che l’umanità possa immaginare.

Al termine della conferenza consegneranno la Share Artmaker Bag agli artisti invitati a partecipare al progetto.

Vi aspettiamo da Toolbox Coworking, Via Agostino da Montefeltro, 2 Torino Giovedì 30 Marzo 2017 | Ore, 18,00

Il 31 Marzo, testeremo le nostre idee immaginarie in modo pragmatico con il nuovo Share ‘Artmaker’ kit di utensili portatile.

Questo evento sarà un seminario in cui alcuni dei più conosciuti artisti ‘tecnologici’ si raduneranno al FabLab di Torino per toccare con mano la nostra ‘cassetta degli attrezzi’. Perchè il set di utensili ‘Artmaker’?

Perchè i comuni negozi di belle arti di tutti i giorni non hanno mai gli utensili adatti a quelli che sono i bisogni dei creativi contemporanei per creare macchine artistiche, arte cinetica, dispostivi artistici, installazioni multimediali e net.art.

Il moderno artista-tecnologico è una persona che si muove, e perciò ha bisogno di un’ attrezzatura che sia leggera, agile e duratura nel tempo, così che possa curare la manutenzione o riparare il suo dispositivo artistico creato in officina, in un fablab o in un atelier tecnologico.
Share Festival ha quindi assemblato il set ‘Artmaker’ portatile, il primo toolkit specificatamente curato per i bisogni odierni degli artisti tecnologici.

Questi attrezzi sono belli, eleganti e ben disegnati, poichè la maggior parte di essi sono fabbricati in Italia. L’intero set è così leggero e portatile che anche un intellettuale umanista lo può tenere in mano e sollevare agilmente; è così pieno di senso e così intrinseco di propositi creativi che tu, artista, sentirai subito il bisogno di costruirci qualcosa di complicato usandolo.

Vi promettiamo sinceramente che questi attrezzi adempieranno efficacemente e utilmente le loro funzioni artistiche!

Il toolkit Artmaker dovrebbe essere anche (a) abbordabile e (b) sicuro, e qui dobbiamo francamente ammettere che il nostro Share Festival Artmaker Kit ha alcune problematiche.
Questi oggetti sono meravigliosi ma costano una fortuna e vi potrebbero facilmente uccidere! Quindi ci mettiamo tutti insieme con i nostri esperti selezioni per confrontarsi sull’Artmaker set, per capire se gli artisti-utenti si potrebbero ferire o addirittura arrestati negli aereoporti.
Per raggiungere questo fine i nostri impavidi volontari faranno dei prototipi di oggetti con le varie lame, pinze, fili, morse, martelli, luci a LED, schede Arduino altri eleganti ma minacciosi oggetti che compongono l’Artmaker kit.

L’ evento del 31 Marzo rappresenterà la prima volta che l oShare Artmaker kit sarà utilizzato da persone che sanno quello che fanno. Il pubblico non potrà partecipare al seminario (perchè non abbiamo tutti i requisiti di sicurezza legali), ma potrà sicuramente ammirare i lavori dal prossimo 24 Maggio all’inaugurazione di Share Festival.

VENITE, RAGGIUNGETECI, VI ASPETTIAMO!