Menu

Programma

VENERDÌ 15 OTTOBRE

Museo Regionale di Scienze Naturali – Secondo Piano
>>>ore 19:00 inaugurazione Youth Museum

Museo Regionale di Scienze Naturali – Secondo Piano
>>>ore 21:00 Warm up Share Festival – performance di Eniac Into The Wood
Performance elettroacustica a tematica ambientale che mette in primo piano il legno come fonte sonora per la creazione di ritmiche, textures sonore e melodie. Prodotta da Piemonte Share in collaborazione con SMIR, Spazi Multimediali Innovazioni e Ricerca.

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

MERCOLEDÌ 20 OTTOBRE

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 18.00 Conferenza stampa Share Festival

Museo Regionale di Scienze Naturali – Piano Interrato
>>>ore 18:30 Warm up Share Festival – conferenza di Nicolas Nova Incidenti e fallimenti come materiale creativo per il futuro.
Guasti, difetti, errori e incidenti tecnologici saranno affrontati nella conferenza dal designer e ricercatore Nicolas Nova che si concentrerà sull’errore nella tecnologia e su come questi fallimenti intenzionali ed involontari possano stimolare e facilitarne la progettazione creativa.

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

GIOVEDÌ 28 OTTOBRE

Museo Regionale di Scienze Naturali – Secondo Piano
>>> ore 21.00 Proiezione Video selezionati dal 13th Japan Media Art Festival
Share Festival collabora con il Japan Media Art Festival presentando su grande schermo uno sguardo sulla creatività video del Giappone contemporaneo. Uno screening costituito da 3 parti, che coprono diversi aspetti del linguaggio video: entertainment, arte e animazione. I video sono inoltre visibili su una postazione screening ogni giorno dalle 10 alle 23 al secondo piano del Museo Regionale di Scienze Naturali.

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

MARTEDÌ 2 NOVEMBRE
Museo Regionale di Scienze Naturali – Secondo Piano
>>>ore 18.00 INAUGURAZIONE Share Festival e PREMIAZIONE Share Prize 2010
Tutti i giorni dalle 10 alle 23 sono visitabili le mostre al secondo piano del Museo:
Share Prize 2010
Sm_Art Mistakes
Progetto speciale R.I.O.T.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Secondo Piano
>>>ore 20.00 performance di Teatrino Elettrico DC12V
DC12V è la corrente continua 12 Volt, che il duo artistico Teatrino Elettrico trasforma in perfomance, un microuniverso tecnologico dove i suoni e le immagini vengono generati con un segnale di trasmissione distorto: strumenti analogici, registrazioni di movimenti, percussioni, frizioni e campi elettromagnetici creati da macchine di uso quotidiano.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Secondo Piano
>>>ore 21.00 performance di Sonia Cillari As an artist, I need to rest
L’artista giace immobile sul pavimento dello spazio espositivo e genera attraverso il respiro una creatura digitale che lei definisce piuma. Durante la performance, Sonia Cillari emette 14.000 elementi digitali e porta la piuma a esprimere più di 6 differenti stati dell’essere, dall’accumulazione alla resistenza.

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

MERCOLEDÌ 3 NOVEMBRE

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 14:00 tavola rotonda con Christian Ulrik Andersen, Tatiana Bazzichelli, Geoff Cox e Les Liens Invisibles Errori intelligenti, o il solito business.
Un gruppo di ricercatori internazionali, in collaborazione con Digital Aesthetics Research Centre dell’Università di Aarhus, affronta la convergenza tra arte attivismo e business. Molti artisti invece di rifiutare il mercato creano cavalli di Troia culturali, che producono interventi critici al sistema dal suo interno.Questi errori dimostrano quanto il sistema sia permeabile e suscettibile di radicali innovazioni.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 15:30 conferenza di Cristophe Bruno e Samuel Tronçon Artwar(e)
Su invito della curatrice francese Caroline Engel, direttore artistico del progetto SMIR per la città di Enbrun e del centro di arte contemporanea Les Capucins, un artista e un filosofo discutono dei fallimenti intelligenti e delle strategie artistiche da loro messe in atto nella ricerca sui rapporti tra i cicli a larga scala del capitalismo e delle infrastrutture digitali.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 16:30 lecture di Roberta Buiani Nell’incertezza la creatività: sull’ossessione per il controllo.
Partendo dai due approcci fondamentali verso la tecnologia, hard e soft, ovvero tecnico e sociale, la ricercatrice italo-canadese discute delle potenzialità nel campo della visualizzazione scientifica dove l’esistenza di una incredibile varietà di soluzioni è la chiave di una serie di scoperte talvolta cruciali per l’avanzamento della ricerca sui virus.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 17.15 dialogo con Valeria Gandus e Jasmina Tesanovic
Valeria Gandus e Jasmina Tesanovic, due intellettuali, ma soprattutto due donne del nuovo millennio, impegnate da sempre sul fronte sociale e culturale, come su quello politico, cercheranno di indagare sul significato degli atti e delle scelte della vita come possibile conseguenza di una serendipity che travalica le singole volontà e le intenzioni.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 18:15 lecture di Kim Cascone Il fallimento delle estetiche.
Il musicista californiano, teorico della glitch music, ovvero dell’uso creativo dei disturbi che riducono la qualità del suono, descrive lo stato dell’arte della musica digitale. Le estetiche classiche hanno fallito e quelle “post-digitali” sono nate in un ambiente saturo di tecnologie. Il fallimento, l’errore è diventato una forma estetica che fa luce su quanto il nostro controllo sulla tecnologia sia illusorio.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Secondo Piano
>>>ore 20:00 performance di Marko Batista Parallel Digital Structures
Utilizzando diversi media l’artista sloveno modula il suono e le immagini attraverso un ambiente tecnologico eterogeneo e una sovversione creativa del trasferimento di dati su internet.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Secondo Piano
>>>ore 21:30 performance di Giacomo Verde Multi-Reverse
Multi Reverse inverte rapporto tra suono e immagine: è il movimento visivo stavolta che genera il suono e non viceversa. Le immagini non sono più lo sfondo della musica e il suono non è più la colonna sonora, ma entrambi si fondono in un unico reale evento audio-visivo.

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

GIOVEDÌ 4 NOVEMBRE

Museo Regionale di Scienze Naturali – Secondo Piano
>>>ore 15:00 Incontro con Les Liens Invisible R.I.O.T
Esplora la città, gioca con Reality Is Out There, utilizzando Smartphone (iPhone e Android). Scopri le sculture virtuali invisibili che gli artisti hanno disseminato per la città una mostra immaginaria che proietta oggetti virtuali per le strade. Un ispirazione surrealista che incontra la realtà aumentata.

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

VENERDÌ 5 NOVEMBRE

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 12:00 Torna a Share Festival Pre-AHAcktitude, incontro informale degli artivisti e artisti della lista AHA: Activism-Hacking-Artivism.
Fondata nel 2001 da Tatiana Bazzichelli, questa lista che oggi conta circa 700 persone, promuove il networking, le pratiche artistiche e l’attivismo politico e sociale (artivismo). I suoi membri nel 2008 hanno
dato origine ad AHAcktitude: un incontro formale/informale/libero che, adottando la stessa strategia degli Hackmeeting, e’ organizzato e gestito direttamente dai partecipanti, che possono proporre liberamente nella lista aha@lists.ecn.org seminari o progetti. La partecipazione è libera e aperta a tutti.
http://lists.ecn.org/mailman/listinfo/aha
http://ahacktitude.org/event/2009/
http://www.ecn.org/aha

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 14:30 dialogo con Mario Calabresi e Anna Masera Errori e trasformazioni di una redazione digitale
Di errori nel giornalismo se ne fanno tanti, e molti sono tutt’altro che smart, d’altra parte i giornalisti sono esseri umani. Ma dagli errori i giornali – in quest’era digitale e globale di grande trasformazione e crisi – stanno imparando a rifondare il mestiere di giornalista.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 15:30 lecture di David Orban Perché nella tecnologia oggi si può e si devono
fare numerosi errori?

Il moschettiere italiano degli SPIME racconta come nello sviluppo di prodotti tecnologicamente avanzati sia importante “fallire spesso, fallire presto”. L’opportunità del fallimento è un privilegio che ci siamo conquistati faticosamente. Il fallimento tecnologico, economico, sociale, individuale deve essere protetto e deve perdere lo stigma negativo a cui è associato. Perché nella tecnologia oggi si può e si devono fare numerosi errori? Perché il costo del fallimento si è abbassato!

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 16:30 dialogo con Max Casacci e Wu-Ming 1
Qual’é la portata culturale dell’errore nel processo creativo di un musicista e di uno scrittore? Partendo dalla loro esperienza personale, questi due autori ci raccontano come da un errore, da una svista, da una sbavatura siano venute idee che poi si sono rivelate feconde. Un dialogo dove la letteratura e la musica diventano spunti per parlare di quelle anomalie e di quelle piccole eresie che finiscono per rivelarsi eventi chiave delle grandi trasformazioni.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 18:00 lecture di Edoardo Boncinelli Errori creativi
Un grande genetista ci parla della mutazione genetica, cioè un errore nel DNA che oggi è quasi sempre deleteria. Questo è dovuto al fatto che ogni specie ha raggiunto un suo punto di equilibrio. Se però non ci fossero mai state mutazioni, la vita sarebbe ancora al livello iniziale di quasi quattro miliardi di anni fa.

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

SABATO 6 NOVEMBRE

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 11:00 dialogo con Fulvio Gianaria e Gianluigi Ricuperati
Siamo nell’epoca della società del rischio, siamo passati dal problema della redistribuzione della ricchezza a quello della condivisione dell’imprevisto inteso come un modo sistematico di trattare le insicurezze e le casualità indotte e introdotte dalla modernità stessa. Quali conseguenze per la cultura e la creatività?

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 12:00 dialogo con Antonio Caronia e Caden Manson
Il regista e fondatore del Big Art Group di New York dialoga con Antonio Caronia, teorico dei nuovi media ed esperto di cyberpunk, sull’era dell’informazione, dove errori, glitch e interruzioni di segnale diventano strategie comunicative che strappano il velo sulla “media-
ization” della nostra realtà.

ARTISSIMA 17 – Oval – Lingotto Fiere – via Nizza 280/294 – Torino
>>>ore 14:00 conferenza con Edoardo Bonaspetti, Chiara Figone, Salvatore Iaconesi, Giorgio Maffei, Oriana Persico e Dario Salani Editoria d’Arte 2.0: Next Steps
Publishing.
Modera Simona Lodi.

Nuovi scenari dell’editoria d’arte tra pubblicazioni crossmediali, free-press, self-publishing, print on demand, ebook, realtà aumentata, multi-autorialità, publishing ubiquo: uno strato di software si deposita sulla carta rendendola cliccabile, espandibile, interattiva. Il libro esplode e i suoi pezzi creano nuove forme di espressione, nuovi modi di scrivere e pubblicare sul mondo.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 17:00 keynote di Jurij Krpan La differenza tra esperimento e investigazione
nell’arte contemporanea.

Quale è il potere dell’arte contemporanea nel criticare il ruolo socialmente accettato dell’arte e della cultura? Partendo da questo spunto il curatore della Galleria Kapelica di Ljubiana afferma l’importanza di progetti d’arte che no sono un successo, ma che investigano i confini e i limiti dell’espressione artistica.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 18:00 lectio magistralis e performance di Stelarc Carne Circolante: dalla terza
vita alla vita reale.

Viviamo in un’epoca di eccessi e d’indifferenza. D’incertezza e di ambivalenza. Protesi che aumentano il corpo con sistemi operativi sempre più sofisticati. Un’epoca di organi senza corpi. Di organi in attesa di organi. I corpi sono sfocatura. La carne circolante. E’ forse quello che oggi è necessario, non è una seconda vita, ma piuttosto una terza vita. L’artista australiano, un nomade cibernetico, notissimo al pubblico internazionale per l’utilizzo sfrenato del suo corpo, presenta il suo ultimo progetto The Ear On Arm dove l’architettura del corpo umano viene ingegnerizzata con un orecchio artificiale.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Secondo piano, zona lounge
>>>ore 20:00 incontro con Salvatore Iaconesi e Oriana Persico autori di REFF.
Fresco di stampa il libro sulla reinvenzione del reale attraverso pratiche critiche di remix, mash up, ricontestualizzazione, reenactment”, edito da DeriveApprodi e FakePress – fa la sua prima tappa a Torino. L’appuntamento è per un aperitivo insieme al pubblico e ai curatori e gli artisti del REFF presenti a Share Festival. Fra questi: Antonio Caronia, Tatiana Bazzichelli, Alex Giordano, Jasmina Tesanovic, Bruce Sterling, Les Liens Invisibles, Simona Lodi e tanti altri. In anteprima assoluta, il volume sarà visionabile e acquistabile presso i locali del Museo delle Scienze di Torino, dal 2 al 7 novembre.

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

DOMENICA 7 NOVEMBRE

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 15:00 Alex Giordano L’errore nel social media marketing.
Espressioni come marketing virale, social media marketing, buzz marketing o word of mouth marketing sono passate dall’essere astruse definizioni di eccentrici guru del marketing d’oltreoceano ad oggetto di interesse di multinazionali, imprese e ong. Il tutto reiterando i vecchi modelli persuasivi ai quali, fortunatamente, i pubblici on-line stanno velocemente maturando difese. Dall’analisi dei centinaia di case hisotry errate, il fondatore di Ninjamarketing, tenterà di rappresentare un modello corretto per operare sui social media . E chissà che anche questa volta un errore non ci salverà…

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 16:00 lecture Siegfried Zielinski Variantology Riflessioni sull’esperimento in
tempi instabili.

Siegfried Zielinski descrive il suo approccio tattico che definisce Variantology. Questa idea si basa sul concetto di alternanza come strategia specifica per poter gestire e confrontarsi con un mondo in cambiamento continuo.Un approccio che si trova a suo agio sia in ambito scientifico che artistico, dove un’idea iniziale, un tema musicale vengono interpretati e variati fino a raggiungere i risultati desiderati.

Museo Regionale di Scienze Naturali – Sala conferenze, Piano Interrato
>>>ore 17:00 keynote di Bruce Sterling La vita accidentale e la morte comica dei media.
Un percorso a ritroso lungo il sentiero delle tecnologie che sono state abbandonate, per rivelare incidenti e imprevisti nello sviluppo dei media. Guardando agli errori del passato per cercare di correggere le tecnologie del futuro.