Share Festival Frankenstein

Frankenstein

Bruce Sterling: “Cosa possiamo dire a proposito di Share Festival per la sua tredicesima edizione? Possiamo dichiarare con orgoglio che siamo infinitamente inventivi, e che perseveriamo! Siamo più duri a morire di un mostro snaturato che ritorna per un infinito set cinematografico di una sequela di film. Scegliendo come tema per la XIII edizione “Frankenstein, il moderno Prometeo”, osiamo paragonare il nostro festival di arte multimediale a un due centenario classico della letteratura. “Frankenstein” è un’ opera narrativa di una giovane donna che aveva lasciato il suo paese, viaggiava per l’Italia alla ricerca di una romantica libertà ed è stata sfidata da un grande poeta a descrivere la più spaventosa, oscura cosa che potesse verosimilmente immaginare. Quello che lei immaginava e descriveva nelle sue pagine era un trionfo della tecnologia con le sue radici nella crudelta’ del mito classico. Era questa continuità tra passato e futuro che portava a Mary Shelley una tale fama immortale. A Share Festival, pensiamo a noi stessi come un festival internazionale hi-tech, che guarda al futuro, tecnologicamente avanzato ma che comunque ha radici italiane profonde, oscure, resitenti a tutto e infinitamente fruttifere. Siamo un network culturale digitale che è come un antico filare di viti bisbiglianti piemontesi, con attivisti volontari, che, imbottigliano un vino d’annata, una volta all’anno. In questo episodio del nostro festival solleviamo il forcone e inseguiamo le nostre paure mitiche, con la luce della torcia, in pieno giorno. Unisciti a noi a rotta di collo verso il domani!”

Jasmina Tešanovic: Quest’anno sono 200 anni che “Frankenstein” fu pubblicato per la prima volta. L’autrice ha mantenuto l’anonimato, in modo che nessuno potesse sospettare che si trattasse di una femminista, adolescente, radicale e scappata in Italia. Victor Frankenstein è un brillante studente universitario svizzero con un laboratorio privato. Victor, viola segretamente cadaveri e costruisce un gigante. Una notte tenebrosa, Victor “infonde la scintilla dell’Essere” nella sua creatura sovrumana. Ma “il Mostro di Frankenstein” rimane senza nome. Ha una madre – Mary Wollstonecraft Shelley – ma non ha mai avuto un’identità legittima, da duecento anni a questa parte. Illegittimo, amorale, squattrinato e nemmeno umano, Frankenstein è per antonomasia il rifugiato clandestino. L’Innominato non ha famiglia, non ha amici e non ha documenti. E’ un cittadino di nessun luogo che è caduto dal tavolo da laboratorio e vaga barcollando in un mondo da mito greco, inquieto, frammentato da epiche passioni e pieno di feroci orde armate di forconi. L’Innominato vaga per il globo. Ascolta e impara spiando la gente. Fa spesso favori gratuiti e addirittura lavora duramente senza essere ricompensato. Nonostante tutti questi vantaggi, la gente non si fida del Mostro che esiste, che diventa sempre più sfacciato, più forte e più abile ma non sarà mai davvero uno di noi. Quando “diventa amico” delle persone, l’alieno diventa persino meno umano. Diventa un Troll; perde le staffe, esige una anima gemella donna e trama rappresaglie crudeli su innocenti spose. Chi più lo conosce più lo teme. Il Moderno Prometeo è costretto a soffrire per il dono del fuoco? Deve essere cacciato con torce e forconi dalla collerica ed arrabbiata comunità della Rete? La Silicon Valley avrà mai un lieto fine hollywoodiano? SHARE FESTIVAL XIII edizione, si occuperà delle molte potenti entità che l’umanità ha costruito e che sono attive tra di noi, immense, forti, non amate, spaventose, mitiche e Romanticamente tragiche. Sono vive! – noi siamo i figli di Mary Shelley e della figlia di Byron, Ada Lovelace. Che ne è di loro – e che ne è di noi?

Programma

 

 
OPENING

Share Festival XIII Edizione

31 Maggio 2018 – 18:30 / 22:00

TOOLBOX TORINO, Via Agostino Da Montefeltro, 2

18:30 Opening 19:00 Premiazione Share Prize e Presentazione Share Festival Frankenstein 20:00 Djset di Jazza

EXHIBITION

Mostra Share Prize XI Edizione

1/3 Giugno 2018 – mostre aperte dalle ore 10.00 alle 19.00

TOOLBOX TORINO, Via Agostino Da Montefeltro, 2

La giuria internazionale dello Share Festival per questa edizione – Régine Debatty, Laura Milani, Gianluca ‘Jazza’ Guerra, Jasmina Tešanovic e Bruce Sterling – ha scelto 6 risposte artistiche agli aspetti “mostruosi” della tecnologia.

Read More

EXHIBITION

Mostra Artmaker

1/3 Giugno 2018 – mostre aperte dalle ore 10.00 alle 19.00

TOOLBOX TORINO, Via Agostino Da Montefeltro, 2

“La nostra Share Festival Artmakerbag riflette lo stile di vita esigente delle persone dinamiche che creano net. art, arte interattiva, arte digitale, arte elettronica e arte cinetica. È un kit globale di attrezzi per festival locali, disegnato per essere portato a tracolla sui treni, taxi e traghetti, e dispiegato nelle mostre, ovunque vada l’artista.

Questa borsa porta il nostro nome, Share Festival e così dovrebbe riflettere il carattere della nostra regione. Abbiamo scelto di includere affascinanti attrezzi della tradizione artigiana italiana, in particolare, dalla lunga tradizione industriale di Torino.”
Bruce Sterling

Read More

CONFERENZA

Talking about Monsters!

Sabato 2 Giugno 2018 – 18:00

Keynote Room, TOOLBOX TORINO, Via Agostino Da Montefeltro, 2

Bruce Sterling invita Juan Carlos De Martin e Wolf Lieser a un confronto sulle tematiche di Frankenstein. ‘Frightful Five’: mostri, angeli caduti, sfruttati da tutti e allo stesso tempo respinti. I nuovi linguaggi, incomprensibili ai più, catturano nella rete. Sedotti dall’opportunità di mettere in mostra ogni singolo istante della propria vita, non possiamo controllare il modo in cui le informazioni potrebbero essere usate dagli estranei: l’umanità è affondata in una ‘rete’ instabile come un mare di ghiaccio, un cui distanza e separazione rendono tutti estranei e l’ignoto crea mostri.

CONFERENZA

TRANSFRANKENSTEIN

Domenica 3 Giugno 2018 – 18:00

Keynote Room, TOOLBOX TORINO, Via Agostino Da Montefeltro, 2

Jasmina Tešanovic invita Régine Debatty e la artiste Share Prize. Il demone reietto scacciato dall'”umanità” a causa del suo aspetto non codificabile, non riconducibile a un a forma consueta trova posto nell’U-topia di Internet, dove, ognuno può creare e vivere un sé conforme al proprio sogno essendo amato e rispettato?” Jasmina Tesanovic e le sue donne affronteranno il tema IoWt da un punto di vista molto originale.

Persone e Luoghi

XIII Share Festival

  • Organizzazione e Produzione: The Sharing
  • Direttore Generale: Chiara Garibaldi
  • Direttore Artistico: Bruce Sterling
  • Curatori: Jasmina Tesanovic, Angelo Comino
  • Produzione: Francesca Ventura
  • Comunicazione e Ufficio Stampa: Erika Bertolino
  • Grafica: Giacomo Clemente
  • Direttore Allestimento: Chiara Garibaldi
  • Allestimento: Davide Trombetta
  • Traduzioni: Antonella Emmi
  • Video e Fotografie: Francesca Ventura, Giacomo Clemente
  • Web Design: Andrea Taddei

Giuria Share Prize XI edizione

  • Régine Debatty: scrittrice, blogger, curatrice e creatrice we-make-money-not-art.com
  • Laura Milani: Direttrice Museo Nazionale del Cinema Torino
  • Gianluca ‘Jazza’ Guerra: Direttore della Comunicazione ‘Trieste Science+Fiction Festival’
  • Jasmina Tešanovic: Creatrice di “IoWT”  e curatrice di Share Prize XI edizione
  • Bruce Sterling: scrittore, giornalista, blogger, Direttore Artisitco di Share Festival Art

Share Festival si tiene a

  • Toolbox Coworking: Via A. da Montefeltro, 2 Torino

Sponsors

  • Regione Piemonte
  • Fondazione CRT
  • Compagnia di San Paolo
  • Torino Chamber of Commerce
  • Goethe Institut