Menu

Ancora una volta più di duecentocinquanta artisti da tutto il mondo hanno inviato i loro progetti per l’edizione 2014/2015 di Share Prize, il cui tema è Autonomous.

La giuria di Share Prize rappresentata da Jasmina Tesanovic, Irini Papadimitriou, Bruce Sterling e Luca Barbeni ha selezionato le sei opere in mostra presso il Temporary Museum dal 19 al 29 marzo.

Assistenti software, droni, automobili che si guidano da sole, bot per trading ad alta frequenza: in un contesto di computazione distribuita l’uomo non è più l’unico soggetto a effettuare delle analisi e delle azioni.

Dove finisce l’accrescimento delle potenzialità e inizia una circuizione tecnologica che affida sempre di più le nostre scelte a considerazioni “emergenti” che agiscono autonomamente?

Come rispondono gli artisti a questa realtà creata dagli uomini e controllata solo in parte da essi? Chi si affida a questi sistemi secondo quali principi lo fa? Chi li critica quali ambiti tocca e come rende efficace la sua azione?

Le sei opere in mostra provano a dare delle risposte e pongono anche nuove domande. I vincitori della mostra Share Prize saranno annunciati in occasione dell’inaugurazione della manifestazione.

Le opere selezionate sono Ethical Things, Filament Sculptures, User Generated Server Destruction, Reflective Conversion, Paidia Laboratory: Feedback, Social Netwalks.

The Share Prize 2014 Exhibition

19th / 29th March 2015

Temporary Museum – Corso Verona 15/C, Turin, Italy

Wednesday – Friday 3.00 pm – 7.00 pm

Saturday – Sunday 10.00 am – 7.00 pm

The selected Entries are

2014 – Winner 

Ethical Things

M. Cherubini (CH), S. Rebaudengo (IT)

Ethical Things è un elettrodomestico – un ventilatore – che è dotato di un’etica autonoma e di valori spirituali propri, inoltre ha la facoltà di decidere se funzionare oppure no.

Read More

2014 – Honorary Mention Winner

Filament Sculptures

Lia (AT)

Filament Sculptures è una stampante 3D autonoma. Anziché realizzare copie o prototipi, si concentra sulle potenzialità scultoree dell’estrusione plastica gestita dal computer e crea stampe in 3D per amore della stampa artistica tridimensionale.

Read More

Entry Selected #3

User Generated Server Destruction

S. Tiefengraber (AT)

User Generated Server Destruction è un normale server Internet. Ma ogni volta che utenti umani generano traffico sul server, lui si colpisce violentemente con un grosso martello fino a suicidarsi.

Read More

Entry Selected #4

Reflective Conversion

A. Andreoletti (AR), A. Rzezonka (DE)

Reflective Conversion è una colonia di specchi meccanici che comunicano tra loro attraverso riflessi di luce.

Read More

Entry Selected #5

Paidia Laboratory: feedback

Paidia Insitute (DE)

Paidia Laboratory: feedback consiste di una serie autonoma di console per videogame piratati che non richiedono giocatori umani in quanto giocano da soli.

Read More

Entry Selected #6

Social Netwalks

Ralph Kistler (DE)

Social Netwalks è un video dove persone comuni che passeggiano in città vengono suddivise come se si trovassero in un social network anziché in una città reale.

Read More