Il progetto Artmaker, ultimo nato della piattaforma Share Project, a Torino nel 2016 da una brillante idea di Bruce Sterling e Chiara Garibaldi. Offre ad artisti, progettisti, imprese e pubblico, nuove opportunità. Abbiamo spinto al massimo le potenzialità dell’arte che dialoga con le nuove tecnologie. Con questo progetto abbiamo creato una costellazione unica a Torino, che orbita intorno a quello che noi definiamo creatività’ 5.0.

Artmaker è un progetto di ricerca che si attua nella creazione di prototipi e opere di tech-art, grazie alla visione e all’approccio maker delle nuove tecnologie.
Artmaker è ispirazione per la nascita di nuovi artisti, di nuove competenze, rendendo familiare la tecnologia contemporanea e disseminando nuovi linguaggi artistici.

Il progetto, giunto alla terza edizione è in continua crescita: ogni anno parte dalla ricerca di materiali e strumenti, sia analogici sia digitali, suggestivi e confezionati all’interno dell’Artmaker Bag che è il simbolo di questa esperienza. Gli artisti, selezionati dal comitato scientifico nel database di The Sharing, sono chiamati ad utilizzare gli attrezzi per creare opere d’arte o prototipi. Durante la produzione gli artisti vengono supportati dallo staff di Share Festival, dai maker di Fablab e Officine Innesto. Ogni anno, incorniciata da Share Festival, la mostra Artmaker stupisce e affascina sempre di più pubblico e addetti ai lavori; comprova di una crescita strutturata del progetto e dei progressi fatti.

Il progetto Artmaker, nel 2019 compie 3 anni e conta:

– 17 artisti coinvolti – 6 makers che hanno lavorato a stretto contatto con gli artisti – 2 coders che hanno lavorato con maker e artisti – 3 mostre Artmaker presentate durante Share Festival – 3 versioni di Artmaker Bag – 18 opere prodotte

ARTMAKER BAG

“La Borsa di Share Festival è un’azione culturale. Ogni anno, il nostro Festival valuta, assembla e distribuisce una serie di attrezzi eccellenti per incoraggiare la pratica dell’arte tecnologica. ” B.S.

Ogni edizione del progetto è caratterizzata da un nuovo modello di Artmaker Bag, che segue l’evoluzione fisiologica delle idee, della tecnologia e dei materiali. L’esperienza si sussume nelle tre borse realizzate fino ad ora: le tre anime di Artmaker, la prima una borsa a tracolla utile in cantiere, riempita di attrezzi da lavoro solidi e pesanti; la seconda, uno zaino funzionale perfetto per gli artisti viaggiatori e globalisti; la terza, uno zaino di design esclusivo handmade, leggero e realizzato con materiali pregiati e resistenti; quest’ultima è delle tre la versione più elegante e raffinata..

ARTMAKER 01

“[…]Ci piace l’idea di un set di strumenti di lavoro che non è mai disponibile in commercio e viene presentato nel mondo come un gesto formale di rispetto artistico. […] Speriamo che la borsa Artmaker venga premiata; non perché è un premio d’arte, ma perché è un atto di sostegno morale.” B.S.

ARTMAKER 01 – Opere e Artisti

 

ARTMAKER 02

“[…]Infine, e più importante, il nostro Share Festival Artmaker è un regalo. Non è un kit di attrezzi commerciale, e non viene mai offerto in vendita al pubblico. E’ un gesto di rispetto pubblico, da parte nostra, ai nostri artisti, ai nostri ospiti, il cui lavoro apprezziamo.” B.S.

ARTMAKER 02 – Opere e Artisti

 

ARTMAKER 03

“[…]Artmaker è un set di attrezzi da lavoro che non è disponibile in commercio, è presentato nel mondo come un gesto formale di rispetto artistico.” B.S.

ARTMAKER 03 – Opere e Artisti

 

NETWORK

Attraverso la sua attività Share Project ha raccolto a sé come un magnete artisti e addetti ai lavori che da anni riflettono, progettano, lavorano e producono opere d’arte legate ai nuovi media, creando un network di esperienze condivise.
Da tre anni Artmaker è il progetto ponte con Mini Maker Faire Torino in collaborazione con Toolbox Torino, FabLab Torino, Officine Innesto, Print Club Torino, Casa Jasmina e altre realtà affini che variano e aumentano negli anni.

Con il sostegno di:
Camera di commercio di Torino, Regione Piemonte, CRT, Compagnia di Sanpaolo.

Con il patrocinio di:
Comune di Torino